Perché avete scelto di scrivere un romanzo? Siete proprio sicuri di avere qualcosa da dire? Siete pronti ad essere massacrati dalle critiche e indotti in tutti i modi a lasciar perdere, a occuparvi di altro? Siete pronti a svendere il vostro lavoro fin quasi a regalarlo pur di entrare a far parte del novero degli scrittori, o siete convinti di aver scritto un capolavoro che mai nessuno prima è neanche riuscito a immaginare?

01

Consigli ai giovani scrittori” è un brevissimo ricco e cinico saggio scritto da Charles Baudelaire nel 1846 a soli 25 anni,

002eppure oltre a essere incredibilmente attuale, sembra scritto da un navigato scrittore con un’esperienza tale da non lasciare indifferente neanche il più pignolo e difficile dei lettori. L’unica accortezza che vi chiedo, sempre che apparteniate alla schiera degli scrittori emergenti, è di non farvi abbattere dalle frecce avvelenate scoccate con precisione da questo grande scrittore, indignato con il mondo contemporaneo, che non risparmia proprio nessuna delle debolezze o mancanze in cui è facile cadere. Sembra quasi che con le sue ciniche frasi, voglia fare una scrematura del folto numero di scrittori o presunti tali, arrivando alla fine a salvare solo il meglio, del meglio quasi a voler proteggere l’arte della letteratura come si protegge un figlio.

Lasciate quindi stare la scarogna, se non riuscite a pubblicare perché “Se avete la scarogna è perché vi manca qualcosa, cercate di conoscere quel qualcosa“. Penso che Baudelaire non avrebbe potuto in alcun modo essere più chiaro. Se amate la scrittura, allora scrivete, leggete, documentatevi e non abbiate la supponenza di credervi già arrivati quando probabilmente non siete ancora neanche partiti.02

In questo vortice in cui nulla e nessuno è risparmiato non si fa scrupoli a travolgere anche il detto “Genio e sregolatezza” sostenendo che in realtà non sia un binomio, ma la riprova del fatto che il genio sia tremendamente forte, al punto da prevalere appunto sul disordine morale. In questo saggio in cui ogni capitolo affronta un aspetto della scrittura,  Baudelaire definisce la letteratura come l’arte più inapprezzata in assoluto e la paragona a una casa che prima di essere una bella casa, è un insieme di misure, come la letteratura è fatta di un insieme di colonne a cui solo il vero scrittore è in grado di dare un’anima rendendola immortale. 03.jpgPenso che in mezzo a tutto questo suo dissentire da atteggiamenti e abitudini di scrittori più o meno mancati in cerca di un’effimera gloria, emerga tutto l’amore e la passione di Baudelaire verso la letteratura intesa come arte.

Mi piace chiudere questa mia positiva recensione a questo libro che vi consiglio, con una frase che ci dovrebbe far riflettere soprattutto su come ci poniamo di fronte all’arte della letteratura: siamo modesti o arroganti? Rispettosi o irrispettosi? Ambiziosi o arrendevoli?
L’uomo ragionevole è quello che dice:
-Credo che questo valga tanto perché ho del genio, ma se occorre fare qualche concessione, lo farò, per avere l’onore di essere dei vostri.”

E voi che scrittori siete?

Anche il Blog Editor Gloria Macaluso ha scritto una recensione molto interessante a questo libro. Vi consiglio di leggerla. ECCOLA

N.B. FINALMENTE “L’ANIMA NON SI ARRENDE” AVRÀ’ LA VERSIONE CARTACEA!!

PER TUTTI GLI AMANTI DEL LIBRO VECCHIA MANIERA, PER CHI ANCORA AMA LA CARTA, IL SUO ODORE, IL SUO FASCINO:

“L’ANIMA NON SI ARRENDE” SARA’ ACQUISTABILE NATURALMENTE SU AMAZON E ARRIVERÀ’ DIRETTAMENTE A CASA VOSTRA!!

I MIEI E-BOOK SONO SEMPRE LI’ CHE VI ASPETTANO PER ESSERE SCARICATI:

Aspettando l’alba

ATTENZIONE: “Aspettando l’alba” è in revisione. Sto editando l’e-book al fine di renderlo più professionale possibile. Inoltre sto studiando con il mio fotografo Andrea Lanceni una nuova copertina… Per saperne di più, restate connessi

IL MIO ULTIMO ROMANZO:

L’anima non si arrende

E IL RACCONTO  Semplicemente vivendo  PREMIATO CON UNA MENZIONE D’ONORE AL PREMIO LETTERARIO NAZIONALE EMOZIONI 2017

 

24

Il mio Racconto “Semplicemente vivendo” si è classificato fra i finalisti al Premio Letterario Nazionale  EMOZIONI 2017 guadagnandosi la pubblicazione in una raccolta di racconti  SCARICABILE .

Per me è molto importante e prestigioso, anche perché in questo racconto ho parlato del mio rapporto con mio padre a cui ero molto legato.

Annunci