Baby Books Tube

Buongiorno a tutti! Sabato 25 non perdetevi il mio articolo: Baby Books Tube sta per arrivare!!

Bambini preparate carta e penna!!!

DEFINITIVA-PER-CELL-CON SCRITTE.png

Marco

SE NON LO AVETE ANCORA FATTO, ASCOLTATE ORA LA CANZONE TRATTA DAL MIO RACCONTO “QUEL GIORNO IN CUI FARO’ RITORNO”:

 Finchè ho fiato

 Scritta da Luca Gatti

Ispirata al racconto “Quel giorno in cui farò ritorno”

di Marco Conti

Musiche di Beppe Bornaghi

Video di Marco Conti

In equilibrio sopra la follia

Cover.jpg

Aspettando l’alba

NEW-COVER.jpg

L’anima non si arrende

Copertina

 

 

 

 

 

 

TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU marcoscrive…IN UN CLICK

 

Annunci

Segnalazione: “Semplicemente Dislessia” #storie #libri #romanzi #scrivere #scrittura #self #autoriself

Buongiorno, è con vero piacere che ospito sul mio blog la scrittrice e blogger Sara Tricoli. Quello che vi presento oggi è un libro che ha per tema la dislessia, un tema assolutamente attuale di cui è bene sapere qualcosa in più. Prossimamente recensirò questo libro. Per ora ve lo segnalo. Eccolo:

SARA.jpg

 

Titolo: “Semplicemente Dislessia”

Autore: Sara Tricoli

Costo e-book: 0.99 Euro 

Nr. Pagine: 206

Link acquisto Amazon

 

A Sara un grosso in bocca al lupo per i suoi progetti futuri!

Marco

 

 

 

 

 

 

Il Mondo di Cry blog #storie #libri #romanzi #scrivere #scrittura #self #autoriself

Buongiorno a tutti!

Oggi voglio ringraziare gli amici del Blog  IL MONDO DI CRY   per lo spazio che mi hanno voluto dedicare segnalando il mio romanzo: In equilibrio sopra la follia criale.PNG

Leggi la SEGNALAZIONE

Consiglio a tutti voi di dare un’occhiata a questo interessante blog!

ARTICOLO DELLA STAMPA LOCALE

Marco

SE NON LO AVETE ANCORA FATTO, ASCOLTATE ORA LA CANZONE TRATTA DAL MIO RACCONTO “QUEL GIORNO IN CUI FARO’ RITORNO”:

 Finchè ho fiato

 Scritta da Luca Gatti

Ispirata al racconto “Quel giorno in cui farò ritorno”

di Marco Conti

Musiche di Beppe Bornaghi

Video di Marco Conti

In equilibrio sopra la follia

Cover.jpg

Aspettando l’alba

NEW-COVER.jpg

L’anima non si arrende

Copertina

 

 

 

 

 

 

TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU marcoscrive…IN UN CLICK

 

“Gli Om del bar” #storie #libri #romanzi #scrivere #scrittura #self #autoriself

Buongiorno a tutti! Anche oggi è con grande piacere che lascio lo spazio del mio blog ad un nuovo progetto di Luca Gatti, amico e cantautore che già avevo presentato in   QUESTO ARTICOLO      bar-2733079_960_720.jpg

“GLI OM DEL BAR” è la sua nuova divertente e per niente banale e convenzionale canzone. Ascoltatela attentamente e lasciatevi trasportare dalle frasi che vi trasporteranno in piccole realtà della provincia, dove i bar sono (o forse è meglio dire erano) uno spaccato del mondo. Essere un artista vuol dire anche uscire dagli schemi, mettersi in gioco, saper rischiare. Luca l’ ha fatto pubblicando questo pezzo originale, divertente e …interamente cantato in dialetto bergamasco! L’ arrangiamento è di  BEPPE BORNAGHI  e il video è stato realizzato da Beppe Bornaghi e Luca Gatti…con la complicità della moglie!  Complimenti a tutti!

Immagine.png

GLI OM DEL BAR

BUON ASCOLTO!

Marco

SE NON LO AVETE ANCORA FATTO, ASCOLTATE ORA LA CANZONE TRATTA DAL MIO RACCONTO “QUEL GIORNO IN CUI FARO’ RITORNO”:

 Finchè ho fiato

 Scritta da Luca Gatti

Ispirata al racconto “Quel giorno in cui farò ritorno”

di Marco Conti

Musiche di Beppe Bornaghi

Video di Marco Conti

In equilibrio sopra la follia

ARTICOLO DELLA STAMPA LOCALE

Cover.jpg

Aspettando l’alba

ARTICOLO DELLA STAMPA LOCALE

NEW-COVER.jpg

L’anima non si arrende

ARTICOLO DELLA STAMPA LOCALE

Copertina

TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU marcoscrive…IN UN CLICK

 

 

Opinioni Librose blog #storie #libri #romanzi #scrivere #scrittura #self #autoriself

Buongiorno a tutti!

Oggi voglio ringraziare gli amici del Blog  OPINIONI LIBROSE   per lo spazio che mi hanno voluto dedicare segnalando il mio romanzo: In equilibrio sopra la follia 002.PNG  Ecco la Segnalazione:

001.PNG

Consiglio a tutti voi di dare un’occhiata a questo interessante blog!

Marco

SE NON LO AVETE ANCORA FATTO, ASCOLTATE ORA LA CANZONE TRATTA DAL MIO RACCONTO “QUEL GIORNO IN CUI FARO’ RITORNO”:

 Finchè ho fiato

 Scritta da Luca Gatti

Ispirata al racconto “Quel giorno in cui farò ritorno”

di Marco Conti

Musiche di Beppe Bornaghi

Video di Marco Conti

In equilibrio sopra la follia

Cover.jpg

Aspettando l’alba

NEW-COVER.jpg

L’anima non si arrende

Copertina

 

 

 

 

 

 

TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU marcoscrive…IN UN CLICK

 

A.A.A. Cercasi Recensioni e Segnalazioni #storie #libri #romanzi #scrivere #scrittura #self #autoriself

Immagine.pngOggi è un giorno importante per me perché da oggi finalmente anche il mio primo romanzo “In equilibrio sopra la follia” scritto nel 2003, è pubblicato ufficialmente sulla piattaforma Amazon.

Ho pensato di lanciarlo e di presentarvelo attraverso la prefazione che ho scritto texture-1362879_960_720.jpge che troverete in prima pagina quando scaricherete l’e-book. Chi ha letto già i miei due successivi romanzi: “Aspettando l’alba” e “L’anima non si arrende”, leggendo questo mio primo INEDITO romanzo, potrà sicuramente notare quanto sia lontano dai successivi.

“In equilibrio sopra la follia” è un romanzo molto leggero che si legge in un paio di giorni, ma che contiene un messaggio importante per chi ha un sogno nel cassetto e per chi crede nel valore dell’amicizia. Trattatelo bene, mi raccomando!ultimissimo-copertina300dpi-1-e1557314269580.jpg

Non aggiungo altro, vi lascio solo il LINK PER L’ACQUISTO a SOLI 0.99 Euro, la PREFAZIONE e naturalmente la trama e qualche piccolo assaggio, giusto per stuzzicare (spero) la vostra curiosità.

QUALCUNO DI VOI HA VOGLIA DI SCRIVERNE UNA RECENSIONE O UNA SEGNALAZIONE? CONTATTATEMI!!!

 

Prefazione

 “In equilibrio sopra la follia” è il mio primo romanzo scritto nel 2003, ma l’ultimo a essere pubblicato in formato e-book.

Ho sentito il bisogno di scrivere questa breve prefazione, per spiegare alcune cose a chi avesse già letto anche i romanzi scritti successivamente: “Aspettando l’alba” (2009) “L’anima non si arrende” (2013) e pubblicati entrambi come e-book Amazon nel 2017.

Ho un legame affettivo molto profondo verso “In equilibrio sopra la follia”, perché l’ho lasciato a decantare dentro di me per parecchio tempo prima di riuscire a trovare il coraggio di scriverlo. Poi quando finalmente mi sono deciso, le parole hanno trovato posto su quel foglio bianco con una naturalezza disarmante ed è proprio questo che mi ha fatto capire che ce la potevo fare: potevo davvero scrivere un romanzo.  Purtroppo a causa di un editore poco serio, questo romanzo ha avuto un percorso particolare che mi ha portato ad accantonarlo come se lo volessi proteggere da ulteriori raffiche di vento. Ora finalmente ho trovato il coraggio di riaprirlo e di editarlo per permettere anche a questa mia opera di esser letta, di regalare un’emozione, di far riflettere.

 

Parte del romanzo è ambientata a Parigi. Non a caso anche nel mio romanzo “L’anima non si arrende” al protagonista accade qualcosa di analogo, che vede ancora Parigi come teatro in cui si svolge parte della vicenda.

Parigi è una città che ho visitato e che ho amato moltissimo. Ho un ricordo stupendo di quei pochi ma intensi giorni in cui qualcosa mi si è letteralmente appiccicato addosso, mi è entrato nelle ossa ed allora ho sentito il bisogno di riparlarne, di ripercorrere quelle strade, di descrivere ancora una volta quei luoghi che i protagonisti attraverseranno direttamente o indirettamente prima di realizzare il loro sogno.

Trama

La vita di Cristiano vista da fuori  era perfetta : tanti soldi , un ottimo lavoro ed una famiglia che tutti gli invidiavano. Forse però qualcosa ci e’ sfuggito , forse non ci siamo chiesti se Cristiano voleva tutto questo , se era felice, se quegli obbiettivi che , come succede per il dna , la sua famiglia gli aveva trasmesso , erano quelli che lui stesso voleva raggiungere.

Cristiano conosce Lorella e scoppia l’amore , quello vero , passionale ed intenso. Si allontana dalla sua famiglia convinto di aver finalmente trovato la sua strada.

Sarà quando l’amore inizierà a stridere che Cristiano troverà il coraggio di aprire il cassetto dei propri sogni ed inizierà di nuovo a volare.

Se volete conoscere il parere della STAMPA LOCALE quando venne pubblicato dalla Casa Editrice che poi ho abbandonato CLICCATE QUI     N.B. LA COPERTINA CHE VEDETE E’ QUELLA REALIZZATA DALL’EDITORE

Qualche piccolo assaggio…

Forse la felicità è tutto questo, forse ci tocca e ce ne accorgiamo solo quando se n’è andata, perché tutto sembra dovuto, quasi scontato

Era come se il regista della sua vita avesse improvvisamente deciso di cambiare copione. Era solo, lo testimoniava il silenzio irreale fuori e dentro la sua auto, lo testimoniava il fatto che nessuno al suo fianco sorrideva andando incontro al futuro

La sensazione che spesso avanzava dentro di lui, era quella di trovarsi in uno spazio immenso, deserto dove la neve ricopriva il paesaggio circostante impedendo di vedere la reale forma delle cose e dove anche i rumori erano ovattati, smorzati e svuotati del loro reale valore.

Marco

SE NON LO AVETE ANCORA FATTO, ASCOLTATE ORA LA CANZONE TRATTA DAL MIO RACCONTO “QUEL GIORNO IN CUI FARO’ RITORNO”:

 Finchè ho fiato

 Scritta da Luca Gatti

Ispirata al racconto “Quel giorno in cui farò ritorno”

di Marco Conti

Musiche di Beppe Bornaghi

Video di Marco Conti

In equilibrio sopra la follia

ULTIMISSIMO-Copertina300dpi

Aspettando l’alba

NEW-COVER

L’anima non si arrende

Copertina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU marcoscrive…IN UN CLICK

 

 

“Il conquistatore di Hispaniola” #storie #libri #romanzi #scrivere #scrittura #self #autoriself

Scrivere un romanzo è cosa assai complicata. Una storia qualunque, anche se inventata di sana pianta, deve avere una base di credibilità; chi scrive deve fare in modo che ciò che accade abbia un senso, una pertinenza. Se si scrive un romanzo storico, la difficoltà è doppia. Questa è una delle ragioni per cui ho davvero apprezzato il romanzo di cui vi parlo oggi.

Giovanni Mandruzzato, oltre ad avere una grande passione e innegabili doti di scrittura, ha anche ottime conoscenze storiche e geografiche. Questa combinazione, come una sorta di alchimia, proietta il romanzo a livelli davvero alti. La storia del Duca Francisco de Mendoza, ambientata agli inizi del 500, nasconde fra le sue pieghe mille spunti di riflessione sulla vita, sulle amicizie e perché no anche sul valore della scoperta di nuovi mondi e sull’esperienza dell’esplorazione.

Capture.PNG

Francisco protagonista e trascinatore della storia, è molto ben caratterizzato, come del resto anche gli altri personaggi che ruotano intorno a lui. In questo viaggio, mille sono le battaglie, i misteri, gli ostacoli da superare; interessanti e molto reali gli incontri con le tribù locali e semplice, non sdolcinata, la storia d’amore che emerge lungo il cammino. Largo spazio alle donne, sia fra i buoni che fra i cattivi e questo è un marchio di originalità che mi è piaciuto molto. Colpiscono soprattutto le figure di Jana da una parte e di Lucrezia dall’altra.

Il viaggio di Francisco verso il Messico, viene interrotto e la sua sosta obbligata a Hispaniola (l’attuale Repubblica Dominicana, ancora interamente da scoprire)  innescherà una serie impressionante di eventi ben descritti, alcuni truci ma non all’eccesso. Francisco è uomo forte, ottimo capitano di una squadra che sa motivare e spronare anche quando tutto pare perso. Le sorprese e le difficoltà, si fondono con la storia del Nuovo Mondo.

Ecco uno stralcio del romanzo:

stralcio.PNG

 

Ho scelto questo momento della storia perché lo ritengo significativo per varie ragioni. Jana è un personaggio femminile molto forte e positivo. Non è una vittima o un carnefice e tanto meno un debole da proteggere. E’ una figura femminile che si stacca da quella solita proposta in romanzi di questo genere.

E’ lei che protegge e guida Francisco e da queste poche righe emerge a mio parere il rapporto di assoluta fiducia fra i due, proprio in un momento della storia in cui dare la fiducia assoluta a qualcuno significa porre nelle sue mani la propria vita…

Vi consiglio questo romanzo indipendentemente dal fatto che siate o meno appassionati di romanzi storici perché “Il conquistatore di Hispaniola” è molto di più di un romanzo storico. Complimenti a Giovanni Mandruzzato

Potete leggere anche la recensione del Blog Editor Gloria Macaluso cliccando QUI

Se lo volete acquistare invece cliccate QUI

Marco

SE NON LO AVETE ANCORA FATTO, ASCOLTATE ORA LA CANZONE TRATTA DAL MIO RACCONTO “QUEL GIORNO IN CUI FARO’ RITORNO”:

 Finchè ho fiato

 Scritta da Luca Gatti

Ispirata al racconto “Quel giorno in cui farò ritorno”

di Marco Conti

Musiche di Beppe Bornaghi

Video di Marco Conti

L’anima non si arrende

Copertina

 

 

 

 

 

Aspettando l’alba

NEW-COVER.jpg

 

 

 

 

 

 

TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU marcoscrive…IN UN CLICK

 

 

Le arti e le contaminazioni…#storie #libri #romanzi #scrivere #scrittura #self #autoriself

Scrivere non è mai fine a sé stesso.  Chi scrive un racconto, una poesia, un romanzo ha bisogno di contaminazioni. girl-711087_960_720.jpgLa musica, la pittura e l’arte in generale sono benzina per chi cerca l’ispirazione, per chi ha bisogno di trovare un motivo per continuare a scrivere. In questi anni di Blog, ho stretto amicizie virtuali che mi hanno portato a piacevoli quanto fruttuose COLLABORAZIONI

graffiti-508272_960_720.jpg

Il blog EDITOR GLORIA MACALUSO è una di queste mie piacevoli scoperte. Parlando e raccontando a Gloria il lavoro fatto con Luca Gatti che ha trasformato il mio racconto in una canzone, è nata una piacevole discussione e da qui Gloria ha preso spunto per scrivere un articolo molto interessante che vi consiglio di leggere perché ricco di spunti di riflessione. Naturalmente ringrazio Gloria per il rispetto con cui ha trattato questo mio progetto, un progetto per me assolutamente nuovo che mi ha portato all’ideazione di qualcosa che per ora in fase embrionale, ma a cui presto comincerò a lavorare e a raccontarvi. Come si dice: “l’appetito vien mangiando”…intanto leggete l’ ARTICOLO

Marco

SE NON LO AVETE ANCORA FATTO, ASCOLTATE ORA LA CANZONE TRATTA DAL MIO RACCONTO “QUEL GIORNO IN CUI FARO’ RITORNO”:

 Finchè ho fiato

 Scritta da Luca Gatti

Ispirata al racconto “Quel giorno in cui farò ritorno”

di Marco Conti

Musiche di Beppe Bornaghi

Video di Marco Conti

L’anima non si arrende

Copertina

 

 

 

 

 

Aspettando l’alba

NEW-COVER.jpg

 

 

 

 

 

 

TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU marcoscrive…IN UN CLICK

 

Recensione per “Aspettando l’alba” #storie #libri #romanzi #scrivere #scrittura #self #autoriself

Buongiorno! E’ passato un po’ di tempo dall’ultima volta che vi ho parlato del blog ON RAINY DAYS  lo faccio oggi perché l’amica Federica che ringrazio per la cura che ha avuto come sempre per la mia opera, ha pubblicato proprio in questi giorni una bellissima recensione per “Aspettando l’alba”. Naturalmente vi invito a leggerla e ad andare a visitare questo interessantissimo blog.

Ma ora spazio alla RECENSIONE

Marco

SE NON LO AVETE ANCORA FATTO, ASCOLTATE:

 Finchè ho fiato

 Scritta da Luca Gatti

Ispirata al racconto “Quel giorno in cui farò ritorno”

di Marco Conti

Musiche di Beppe Bornaghi

Video di Marco Conti

L’anima non si arrende

Copertina

 

 

 

 

 

Aspettando l’alba

NEW-COVER.jpg

 

 

 

 

 

 

TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU marcoscrive…IN UN CLICK

 

ADDIO “PIANTONE” #storie #libri #romanzi #scrivere #scrittura #self #autoriself

Casirate D’adda è un paese che ha per me un valore affettivo molto grande. Ho trascorso nei suoi cortili e fra le sue vie una buona parte della mia infanzia. Ci abitavano i miei nonni e quando li andavo a trovare, capitava che si andasse al cimitero dove il Piantone, come tutti lo chiamavano,  ci accoglieva bello e imponente. piantone1.PNGIl Platano secolare di Casirate non aveva eguali, era censito fra gli alberi monumentali d’Italia e come ha detto giustamente il sindaco Faccà, era per la gente di Casirate come la Madonnina del Duomo per i Milanesi. Purtroppo il cancro colorato del platano, una malattia di origine funginea, ha detto che per il Piantone era arrivato il momento dell’ultimo saluto. Proprio lui che ha salutato tutti gli abitanti di Casirate durante il loro ultimo viaggio, lui che ha visto guerra, fame e tempi moderni, lui che se potesse parlare avrebbe davvero tanto da raccontare e da ricordare a tutti, IMG-20190323-WA0012.jpg il giorno 19 febbraio scorso è stato abbattuto.

L’affetto e il legame fra il Platano e la gente del paese era davvero grande ed è proprio questo legame ad aver spinto una donna nativa di Casirate a scrivere una poesia, un omaggio al Piantone quando ancora il suo destino non era segnato.

Ve la propongo…buona lettura

 

Il Platano Centenario   Di F.M.

Robusto e imponente ti innalzavi, la tua mole è oltremodo austera, quasi severa.

Guardi e domini dall’alto alberi e piantine che sotto di te appaion più piccine.

Lungo tempo è passato, ma non ti ha logorato, il tuo tronco dritto e alto l’età non ha piegato.

I tuoi rami robusti e frondosi, verso il cielo si innalzano maestosi; alcuni si piegano verso terra sfiorandola come una leggera carezza. Le tue grandi foglie si muovono appena alla dolce brezza leggera.

Al mutar di ogni stagione non scalfisce il tuo splendore. Ti spogli dalle foglie e ti rivesti con sobrietà di palline ciondolanti in quantità che ti fanno sembrare un gigantesco albero di Natale.

Di notte, allocchi, civette e uccelli notturni, dormono tra i tuoi rami sicuri.

Spero tanto che nessuno osi farti del male togliendoti dal tuo trono dove ora regni maestoso e regale…

piantone

SE NON LO AVETE ANCORA FATTO, ASCOLTATE ORA LA CANZONE TRATTA DAL MIO RACCONTO “QUEL GIORNO IN CUI FARO’ RITORNO”:

 Finchè ho fiato

 Scritta da Luca Gatti

Ispirata al racconto “Quel giorno in cui farò ritorno”

di Marco Conti

Musiche di Beppe Bornaghi

Video di Marco Conti

L’anima non si arrende

Copertina

 

 

 

 

 

Aspettando l’alba

NEW-COVER.jpg

 

 

 

 

 

 

TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU marcoscrive…IN UN CLICK