Sapete una cosa? Ci sto prendendo gusto. Se all’inizio ero preoccupato, mi sentivo fuori luogo, non all’altezza della situazione, oggi posso dire che questa esperienza che sta crescendo e maturando con la scuola De Amicis di Treviglio, è una cosa alla quale tengo molto perché mi sta restituendo tanto a livello emozionale e perché no, anche a livello di esperienza di vita personale.

Tanto per cominciare, per chi se li fosse persi, questi sono i primi due capitoli di questa bella storia:

Quando meno te lo aspetti… parte prima

Quando meno te lo aspetti… parte seconda che potete leggere anche direttamente dal sito della scuola cliccando QUI

Il viaggio fra fantasia e passione, è proseguito con la lettura dei racconti (ancora in “working”) da parte di ciascuno degli otto gruppi in cui i bambini sono stati divisi dalle maestre della 3A e della 3B. waters-3238568__480

Ogni gruppo ha avuto la possibilità di descrivere il luogo in cui si svolge la vicenda, ma soprattutto si è dato parecchio spazio alla costruzione del protagonista. Per permettere ai bambini di visualizzarlo e memorizzarlo con le sue caratteristiche fisiche e il suo abbigliamento, è stato realizzato anche un bellissimo disegno: il protagonista è il personaggio principale, quindi va costruito con cura, ma non è il solo. Oltre a lui sono stati introdotti, magari più superficialmente com’è giusto che sia, anche L’antagonista e L’aiutante.

Quest’ultimo, mi permetto di dire che l’ho suggerito io perché ho pensato che l’aiutante possa rappresentare una sorta di “appoggio” per il protagonista. In questo modo, i bambini hanno avuto la possibilità di raccontare ciò che è accaduto o sta per accadere attraverso un dialogo fra i due. Devo dire che le loro fervide menti, hanno creato delle storie davvero belle e originali.

Quello che mi ha fatto davvero piacere, è stato vedere quanto sia stato messo in pratica delle “linee guida” di cui abbiamo parlato durante il precedente incontro. Passo dopo passo i bambini si stanno addentrando nella loro storia rendendola interessante e curiosa agli occhi di chi la leggerà. E’ sempre bello vedere nei loro occhi l’entusiasmo e la voglia di fare e di raccontare ed è altrettanto bello vedere le mani alzate alla ricerca di un dettaglio che sfugge o che non si è capito oppure solo per chiedere la parola e raccontare la propria esperienza, la propria idea. Questa è una cosa che appartiene ai bambini, solo loro sanno dare un colore a ciò che a noi adulti spesso sfugge. E’ il bello della fantasia e della freschezza dei loro anni.

Riguardo le storie, non posso raccontarvi altro per ora, ma una volta ultimate, vi darò tutte le indicazioni per poterle leggere. Vi posso solo anticipare che in queste storie si passa da un mostro mangiapizza, a sirene con poteri magici come il teletrasporto, per non parlare del mago Zulù e della sua nuvola. Inoltre potremo fare la conoscenza di due talpe di nome Matteo e Matilde, potremmo imbatterci in una strana signora con un misterioso sacco in spalla o ritrovarci in un supermercato particolare e altro ancora che per ora non vi voglio svelare.

Prima di congedarmi da loro, i bambini hanno voluto darmi questi piccoli preziosi doni:

 

Il prossimo step sarà: Come dare un titolo alla storia, che a dir la verità abbiamo già iniziato, ma solo in 3B per questioni di tempo. book-2721783__480

Posso dirvi che avrete la possibilità di leggere tutte queste storie e ammirare i disegni dei protagonisti presso la libreria LA PULCE CURIOSA di Treviglio. Se volete saperne dipiù restate connessi…

Marco

I MIEI E-BOOK SONO SEMPRE LI’ CHE VI ASPETTANO PER ESSERE SCARICATI:

Aspettando l’alba

ATTENZIONE: “Aspettando l’alba” è in revisione. Sto editando l’e-book al fine di renderlo più professionale possibile. Inoltre sto studiando con il mio fotografo Andrea Lanceni una nuova copertina… Per saperne di più, restate connessi

IL MIO ULTIMO ROMANZO:

L’anima non si arrende

E IL RACCONTO  Semplicemente vivendo  PREMIATO CON UNA MENZIONE D’ONORE AL PREMIO LETTERARIO NAZIONALE EMOZIONI 2017

30

 

 

Annunci